Ho passato gli ultimi giorni a spadellare come una pazza, ma devo dire che ne è valsa la pena. Perché il risultato finale, questo “bao burger con melanzana alla milanese, maionese di peperoni, julienne di peperoni grigliati, insalata di zucchine e cipolle in agrodolce” è qualcosa di troppo godurioso!

Tutto ebbe inizio con un’inaspettata mail di un paio di settimane fa. Una mail che mi lasciò incredula ma anche super felicissima. Ero stata selezionata tra una rosa di food blogger e influencer milanesi, per partecipare a una sfida online con la temutissima Mystery Box di Masterchef!

Il tema della sfida era tosto. Bisognava reinterpretare creativamente la bellezza di Milano, trasformandola in una ricetta personale. E le regole, beh… anche quelle non scherzavano. Infatti, era possibile utilizzare solo gli ingredienti contenuti nella Mystery Box (tutti o solo alcuni), un ingrediente misterioso a mia scelta più alcuni ingredienti base come: sale, pepe, zucchero, aceto, aglio, cipolla, latte, burro e lievito.

Avevo la curiosità a mille! Guardavo le creazioni dei miei colleghi su i social e non vedevo l’ora di scoprire quali ingredienti mi avrebbero assegnato. Tant’è che, quando sabato scorso citofonò il postino per consegnarmi la tanto attesa Mystery Box, ho sfrattato mio marito dalla cucina e mi ci sono insediata per tutto il week end.

Mystery Box #LaMysteryAMilano #MasterchefIt

Ebbene, confesso che la prima reazione alla vista degli ingredienti contenuti nella mia scatola misteriosa è stata di totale sorpresa. Mi ero fatta l’idea che mi sarebbe bastato conoscere gli ingredienti per capire immediatamente quale sarebbe stato il mio piatto, ma non è andata esattamente così… La mia Mystery Box era un omaggio alle verdure e conteneva:

  • 1 grembiule da mastercheffina firmata Siggi e personalizzata con il mio nome;
  • 1 kg di farina 00 Molino Spadoni;
  • 200 gr di burro Parmareggio;
  • 500 ml di Olio Benvolio – olio extravergine di oliva 100% italiano;
  • 200 ml di panna da cucina Chef – Parmalat;
  • 2 zucchine;
  • 2 peperoni;
  • 1 melanzana;
  • 1 cipolla rossa;
  • 4 uova.

Dovevo trovare un filo conduttore che legasse tutti questi coloratissimi ortaggi a Milano. E la cosa, sulle prime, non mi è sembrata così facile come pensavo. Poi, medita e rimedita… l’idea mi è venuta quando mi sono concentrata sul mio piatto milanese preferito: la cotoletta!

Sì, la cotoletta, quella che ho sempre adorato e desiderato da piccina, ma che mamma non mi preparava mai. Il perchè ve l’avevo spiegato tempo fa nella mia bio, ma riassumendo brevemente si può dire che:

  1. i miei genitori, per non farci dimenticare le nostre origini, avevano decretao che in casa si dovesse parlare e mangiare solo vietnamita;
  2. credo che mia mamma non sapesse minimamente da che parte cominciare per fare la cotoletta alla milanese.

Di conseguenza, io la cotoletta l’ho quasi idealizzata e questo piatto ha avuto strada facile scalando le classifiche dei miei cibi preferiti da sempre.

Ma una volta scelta la ricetta milanese da reinterpretare, è arrivato l’ennesimo dilemma: faccio  una ricettina fusion sì o no? Ho chiesto consiglio ai miei follower su Instagram e la maggioranza ha votato per la ricetta fusion. E inevitabilmente, la mia mente è volata subito sulle deliziose note del mio street food taiwanese prediletto, il gua bao: un soffice panino cotto al vapore ripieno di pancia di maiale brasata, tante verdurine croccanti, granella di arachidi tostate, coriandolo e peperoncino.

Così è nato il mio

“Bao Burger con melanzana alla milanese”,

la mia ricetta dal sapore fusion per #LaMysteryAMilano sfida!

Bao burger con melanzana alla milanese - #LaMysteryAMilano

Vi ho chiesto un parere su questa mia creazione e in tanti, anzi tantissimi mi avete risposto calorosamente e facendomi un sacco di complimenti.

E anche sull’indecisione di quale erba aromatica abbinare per esaltare ancora di più il sapore di questo bao burger, mi siete venuti in soccorso. Il podio l’ha vinto il coriandolo, ma sappiate che anche la menta ci sta alla grande. Si sposa bene praticamente con tutti le verdure presenti: peperoni, melanzana, zucchine e cipolla.

Qualcuno, addirittura, mi ha suggerito il curry. L’idea non mi dispiace, però ci vedrei meglio del semplice peperoncino. Il curry, a mio parere, rischierebbe di coprire eccessivamente i sapori delle verdure.

Mi avete chiesto se si vinceva qualcosa. Ahimè no, è semplicemente un gioco. Una prova di abilità tra i fornelli per spronarci a inventare qualcosa di originale e buono, per metterci alla prova e per divertirci. Non si vince nulla, non esiste un podio. Esiste, però, la grande soddisfazione di leggere i vostri numerosi apprezzamenti che per me sono già una super vittoria. Grazie di ❤ a tutti!!!!

Ah, dimenticavo… finalmente posso svelarvi l’ingrediente segreto che mi ha aiutata a rendere ancora più irresistibile questo bao burger, il panko! Perchè l’ho scelto al posto del classico pangrattato? Ma per l’incomparabile croccantezza che dona ai fritti!

E’ stato bello cucinare all’interno di un gioco che ha coinvolto il mio presente, il mio passato e voi.

Ora vi lascio alla ricetta. Chissà che non vi venga voglia di prepararla con qualche amico, magari seguendo insieme la prossima puntata di Masterchef. Nel frattempo, seguite sui social gli hashtag #LaMysteryaMilano e #MasterchefIt per non perdervi le novità su questo progetto e i deliziosi manicaretti dei food influencer milanesi.

Apecar #LaMysteryAMilano

Le sorprese non finiscono qui!
Cercate la Mystery Box di Masterchef per le strade di Milano.

Se volete provare a cimentarvi anche voi in un gioco di abilità con uno degli oggetti iconici del cooking show più amato, sappiate che fino a domenica 4 marzo, la Mystery Box di Masterchef girerà per le strade di Milano.

Vi basterà individuare la simpatica apecar travestita da Mystery Box e partecipare al gioco. Dovrete provare a indovinare l’ingrediente nascosto all’interno di una delle cinque piccole scatole misteriose, usando solo l’olfatto. Tutti i partecipanti riceveranno un mestolo di legno targato Masterchef e concorreranno all’estrazione finale di una cena per due persone, con soggiorno, presso Villa Crespi, il ristorante stellato di Antonino Cannavacciuolo.

Dove girerà la Mystery Box? Saranno toccate le zone centrali e più frequentate della città, come:

  • Porta Garibaldi
  • Moscova
  • San Babila
  • Cordusio,
  • Piazza XXIV Maggio
  • Missori
  • Sant’Agostino
  • City Life
  • Corso Sempione/Arco della Pace

Quindi, state all’occhio!  😉

Tutte le info sull’iniziativa sono disponibili nella pagina evento su Facebook.

 

L’apoteosi del gusto in versione veggie fusion: bao burger con melanzana alla milanese, maionese di peperoni, julienen di peperoni, insalata di zucchine e cipolle in agrodolce. Dopo il primo morso non vi fermerete più!

 

  • Dosi per
    4 persone
  • Tempo di preparazione
    1 Ora
  • Tempo di Attesa
    3 Ore
  • Tempo di cottura
    20 MInuti
  • Tempo totale
    4 Ore 20 MInuti

Ingredienti

Per i bao buns

  • 500 farina 00
  • 100 ml di latte
  • 165 ml di acqua
  • 5 gr di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 80 gr di zucchero
  • 5 gr di sale
  • q.b. aceto di mele (o bianco)
  • q.b. olio extravergine di oliva (o di semi)

Per la melanzana alla milanese

  • 1 melanzana grande
  • 2 uova
  • q.b. farina 00
  • q.b. panko
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale

Per i peperoni arrostiti

  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Per la maionese di peperoni

  • 1 peperone rosso arrostito
  • 1-2 cucchiaini di aceto di mele
  • 1/2 spicchio di aglio
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale

Per l'insalata di zucchine

  • 2 zucchine novelle
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Per le cipolle in agrodolce

  • 1 cipolla rossa piccola
  • 300 ml di acqua
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1-2 cucchiaini di sale

Procedimento

Per i bao buns

  1. Sciogliete il lievito in mezzo bicchiere di latte con un cucchiaino di zucchero. Lasciate riposare 10 minuti o finoa quando non si forerà una schiumetta in superficie.
    Versate la farina nella ciotola della planetaria insieme al sale, il restante zucchero, il latte, un cucchiaio di olio e il lievito sciolto. Azionate la planetaria e amalgamate tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto elastico, liscio e morbido. Poi, formate una palla, adagiate l'impasto in una ciotola unta con un velo di olio, coprite con della pellicola e lasciate lievitare finché non sarà triplicato di volume.
  2. A lievitazione avvenuta,versate l’impasto su di una spianatoia leggermente infarinata e sgonfiatelo delicatamente con i palmi della mano. Arrotolatelo, ma senza stringere, dividetelo in 8 pezzi e formate delle palline.
    Rivestite i cestelli della vaporiera con della carta forno e adagiatevi sopra le palline di impasto, cercando di distanziarle tra loro.
    Coprite i cestelli con della pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio.

  3. Riempite d'acqua il fondo della vaporiera, aggiungete 2-3 cucchiai di aceto e portate a bollore. Poi, abbassate la fiamma, impilate i cestelli con i bao buns e cuoceteli per 10-12 minuti. Una volta cotti, toglieteli dai cestelli e lasciateli intiepidire prima di farcirli.

Preparazione delle cipolle in agrodolce

  1. Versate in un pentolino l'acqua, l'aceto, lo zucchero e il sale. Scaldate il tutto a fiamma bassa fino a quando non si sarà sciolto lo zucchero. Poi, togliete dal fuoco il pentolino e lasciate raffreddare. Assaggiate la miscela ed eventualemte aggiustate di zucchero e/o aceto in base ai vostri gusti.
    Affettate sottilmente la cipolla, mettetela in un contenitore richiudibile e copritela completamente con la soluzione agrodolce.
    Chiudete il contenitore e lasciate riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Preparazione dei peperoni grigliati

  1. Adagiate i peperoni su una teglia foderata con carta forno e cuocerli per circa 30 minuti circa nel forno preriscaldato a 200°.
    Quando la superficie dei peperoni risulterà raggrinzita e abbrustolita, toglieteli dal forno e inseriteli in un sacchetto di plastica (tipo quelli per i surgelati) e lasciate riposare 10-15 minuti. In questa maniera sarà più facile pulirli. Passato questo tempo, spelateli ed eliminate i semini all'interno.
    Tagliate le falde di peperoni gialli a julienne e conditeli con un pizzico di sale, pepe e olio.
    Tenete da parte le falde di peperoni rossi per fare la maionese.

Preparazione della maionese ai peperoni

  1. Scolate le falde di peperoni rossi dall'acqua che avranno buttato fuori.
    Metteteli nel boccale del minipimer, aggiungete un pizzico di sale, l'aceto e l'aglio. Frullate il tutto aggiungendo a filo l'olio, fino a ottenere un'emulsione cremosa.

Preparazione dell'insalata di zucchine

  1. Lavate e mondate le zucchine.
    Tagliatele a nastrini con un pela patate.
    Conditeli con un filo di olio, sale, pepe.

Preparazione delle melanzane alla milanese

  1. Tagliate a fette spesse le melanzane. Passatele nella farina, nelll'uovo sbattuto e poi nel panko.
    Friggetele in abbondante olio caldo fino a doratura, poi scolatele su carta assorbente.

Composizione dei bao burger

  1. Tagliate i panini a metà.
    Spalmateli con un velo di maionese ai peperoni.
    Farciteli a strati con una fetta di melanzana alla milanese, un po' di cipolle in agrodolce, la julienne di peperoni e l'insalata di zucchine.
    Chiudete i panini e addentateli immediatamente.